Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Gen. Limonium

Fam. Plumbaginaceae

Div. coripetale superovarie a fg. alternate

Cla. Dicotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Avvertenza per la determinazione: le sp. italiane hanno generalm. un f. legnoso che termina con 1 rami portanti le fg.; nelle descrizioni solo questo viene chiamato fusto, mentre le ramificazioni al di sopra delle fg. vengono chiamate pannocchie. Le fg. possono, nel loro complesso, formare: a) una rosetta povera con 5-12 fg.; b) una rosetta densa con 10-30 fg.; c) una rosetta a cuscinetto con fg. numerose, tutte inserite press'a poco alla medesima altezza e formanti un pulvino emisferico; d) rami suffruticosi con fg. inserite su almeno un paio di cm di lunghezza e formanti un manicotto cilindrico. Le spighe sono formate da sp.tte, distribuite con densità variabile: sono dette «dense» quelle con sp.tte addossate l'una all'altra, «dissitiflore» quelle con sp.tte distanziate fra loro; quando possibile si è dato il numero di sp.tte inserite su un cm di rachide. L'infiorescenza fondamentale è la spighetta, avvolta da almeno 3 brattee ben evidenti dall'esterno e contenente i calici; le squame si trovano alla base di ogni sp.tta e di ogni spiga e non hanno importanza tassonomica; le corolle, assai labili, si possono osservare soltanto nel fresco; il rapporto fra la lunghezza della brattea esterna e della brattea interna è generalm. fra 3:1 e 6:1, cioè la brattea interna è ricoperta dall'esterna solo alla base: quando la brattea esterna ricopre una porzione maggiore, ciò è stato indicato nelle diagnosi. Il calice ha rapporti di lunghezza variabili fra lembo e tubo: quando nelle diagnosi questo carattere non è indicato, le due parti hanno lunghezza circa eguale. Le corolle sono lunghe ¼-⅓ più del calice e di colore roseo-violetto, quando non sia diversamente specificato.

Genere difficile. Le specie italiane mostrano 3 livelli di ploidia (2n, 3n e 4n), il che ha indotto Dolcher T. e Pignatti S. (Giorn. Bot. Ital. 105: 95-107, 1971) ad ipotizzare che i triploidi fossero ibridi fra di- e tetraploidi. Più recentem. Erben M. (Mia. Bot. Staatssamml. München 14: 361-631,1978) ha dimostrato come i triploidi derivino dall'incrocio di un gamete diploide con uno aploide: essi sono apomittici. Ne risultano alcuni gruppi d'agamospecie, che si distinguono per caratteri di debole evidenza e sono localizzate su territori ristretti; esse vengono riportate in carattere piccolo fuori numerazione e contrassegnati con lettera dell'alfabeto, come è stato fatto per Hieracium, Ranunculus auricomus etc. Si ringraziano S. Brullo (Catania) e M. Erben (Munchen) per aver fornito dati e notizie inedite.
1 Fg. lobate o partite; ramuli fiorali alati
  2 Perenne; f. con 3-4 ali larghe 1-3 mm; calice biancastro o roseo Sp. Limonium sinuatum
  2 Annuale; f. con ali nulle o quasi; calice giallo Sp. Limonium bonduellei
1 Fg. intere; ramuli fiorali senz'ali
  3 Specie annuali
   4 Sp.tte distanziate di 5-20 mm l'una dall'altra; brattea interna tuberculata sul dorso Sp. Limonium echioides
   4 Sp.tte più ravvicinate (2-5 mm); brattea interna liscia sul dorso Sp. Limonium longispicatum
  3 Specie perenni, legnose almeno alla base
   5 Pannocchia formata, almeno nella metà inf., da rami in maggioranza sterili; fi. presenti soprattutto nei rami sup.
    6 Brattea interna circondata da numerose brattee sterili aristate; fg. mancanti Sp. Limonium ferulaceum
    6 Brattee fiorali troncate o appuntite, mai aristate; fg. 1nervie
     7 Brattee largam. ialine: l'esterna erbacea solo sulla carena, l'interna con bordo ialino di 0.7-1 mm Sp. Limonium bellidifolium
     7 Brattee ialine solo sul bordo o interam. erbacee
      8 Pannocchia con articoli ingrossati al centro e ristretti alle dicotomie Sp. Limonium articulatum
      8 Pannocchia con articoli praticam. cilindrici
       9 Piante grigiastre, pubescenti sui f, rami e brattee
        10 Calice lungo 5.5 mm; pianta dell'interno Sp. Limonium calcarae
        10 Calice lungo 4-4.5 mm; piante delle rupi marittime
         11 Pannocchia con rami divergenti ad angolo ottuso (90°-180°) Sp. Limonium cancellatum
         11 Pannocchia con rami divergenti ad angolo acuto
          12 Pannocchia piramidata, alta 10-12 cm; spighe lunghe 1-2 cm, dissitiflore (2-4 sp.tte su 1 cm) Sp. Limonium johannis
          12 Pannocchia corimbosa, alta 10-30 cm; spighe lunghe 1 cm al max., più dense (7 sp.tte su 1 cm) Sp. Limonium cordatum
       9 Piante glabre, però talora rugoso-tuberculate sui rami della pannocchia
        13 Piante ridotte (pannocchie alte 6-12 mm)
         14 Fg. formanti una rosetta a cuscinetto Sp. Limonium japygicum
         14 F. suffruticosi, densam. avvolti da fg. su 5-15 cm
          15 Fg. lineari, acute, larghe 1 mm o meno Sp. Limonium acutifolium
          15 Fg. lineari-spatolate, ottuse o arrotondate all'apice, larghe 2-3 mm Sp. Limonium parvifolium
        13 Piante maggiori (1-3 dm) con spighe (almeno la terminale) allungate (2-9 cm)
         16 Brattea interna con bordo ialino, salvo all'apice nel quale il nervo centr. raggiunge il margine formandovi una punta acuta o breve mucrone Gp. Limonium cosyrense
         16 Brattea interna con bordo bruno-ferrugineo o strettam. ialino solo sul margine, e nervo centr. non formante punta o mucrone
          17 Brattea interna arrotondata sul dorso ed avvolgente largam. la sp.tta Sp. Limonium divaricatum
          17 Brattea interna carenata sul dorso ed avvolgente strettam. la sp.tta, che è ricurva a banana Sp. Limonium virgatum
   5 Pannocchia formata da soli rami fioriferi (in alcune sp. 1-pochi rami sterili nella parte inf. della pannocchia)
    18 Fg. penninervie, lunghe 10 cm e più Sp. Limonium serotinum
    18 Fg. uninervie o parallelinervie, più brevi (in 2765 lunghe anche fino a 10 cm)
     19 Calice dopo la fioritura con nervi subspinescenti, ricurvi ad ancorotto; sp.tte ricurve a banana, strettam. avvolte dalla brattea interna Sp. Limonium longispicatum
     19 Calice dopo la fioritura non c.s.; sp.tte differenti
      20 Fg. obovato-spatolate lunghe 1-4 cm e larghe circa la metà; spighe (almeno le apicali) lunghe 4-8 cm con sp.tte molto distanziate (2-5 in 1 cm)
       21 Brattea interna lunga 4.5 mm; calice di 5 mm, appena sporgente da questa; sp.tte 2-4(6)flore Sp. Limonium albidum
       21 Brattea interna lunga 3-3.5 mm; calice di 4.5-5 mm, sporgente per circa ⅓; sp.tte (1)2flore Sp. Limonum panormitanum
      20 Fg. più strette, lunghe 1-10 cm e larghe ⅓ o meno; spighe brevi (1-4 cm) e più dense (4-12 sp.tte in 1 cm)
       22 Fg. glauche, nel secco biancastre, con apice acutissimo e lungam. mucronato Sp. Limonium sibthorpianum
       22 Fg. verdi o un poco glaucescenti, mai biancastre e con apice differente
        23 Fg. con un solo nervo ben distinguibile ad occhio nudo; piante alte 10-25(35) cm
         24 Spighe dissitiflore, con sp.tte (4-6 su 1 cm) generalm. distanziate fra loro
          25 Pannocchia a rami eretti; fg. larghe 5-9 mm, cioè ⅓-¼ della lunghezza Sp. Limonium minutiflorum
          25 Pannocchia a rami curvi; fg. lineari-lanceolate larghe 4-5 mm, cioè ⅙-⅛ della lunghezza Sp. Limonium inarimense
         24 Spighe dense con sp.tte (8-13 su 1 cm) compresse l'una all'altra
          26 Fg. rotondate o retuse, larghe 4-7 mm Sp. Limonium tenoreanum
          26 Fg. più strette (3 mm), acute Sp. Limonium laetum
        23 Fg. con 3-9 nervi paralleli; piante maggiori (2-5 dm)
         27 Brattea interna e calice lunghi 3.5 mm; fg. bruscam. ristrette nel picciuolo e quindi a forma di cucchiaio, con 5-9 nervi, larghe 15-25 mm Sp. Limonium lausianum
         27 Brattea interna e calice lunghi 4.5-5.5 mm; fg. progressivam. ristrette nel picciuolo, mai a cucchiaio, 3-5nervie e larghe 10-11(20) mm
          28 Spighe dense, con sp.tte compresse l'una all'altra e regolarm. distiche (10-12 sp.tte in 1 cm), lunghe 16 mm al max Sp. Limonium densiflorum
          28 Spighe meno dense con sp.tte distanziate o toccantisi sui lati (4-8 sp.tte in 1 cm), lunghe 1-4 cm Sp. Limonium densissimum

Autore : Miller

Nome Italiano : Limonio

Privacy