Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Elodea canadensis

Gen. Elodea

Fam. Hydrocharitaceae

Cla. Monocotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
F. sommerso, ramoso, foglioso su tutta la lungh., ma più densam. verso l'alto. Fg. verticillate a 3(4), rigide ed un po' arcuate, obovate (1.2-4 X 5-10 mm), generami, ottuse e denticolate. Fi. dioici: i ♂ (mai osservati da noi) sessili, diam. 7-10 mm, con spata oblungo-lineare di 11-13 mm; fi. ♂ 4-5.5 mm, su peduncoli² capillari di 1-2 cm; petali bianchi; stimmi porporini; propagazione solo per via vegetativa.

Nordamer.

Naturalizzata nella Pad.: CC; It. Centr. e Merid.: R.

Nota - Nativa delle regioni temperate del Nordamerica (Canada e Stati Uniti), dove non è particolarm. frequente, nella prima metà del secolo scorso è stata introdotta in orti botanici come pianta ornamentale, dapprima in Inghilterra, poi nell'Europa continentale. Presto sfuggita alla coltura, è segnalata avventizia verso il 1860 in Olanda, nel 1863 a Treviri, nel 1865 presso Berlino ed in Baviera, e pochi anni dopo in tutta l'Europa media. La prima segnalazione per l'Italia è del 1891 (Padova); in seguito viene osservata sul Garda (1892) ed in Val d'Adige
(1898); verso il 1900 viene osservata nel Pavese, sul L. Maggiore (anche in Piem.) e nel Napoletano; nel 1906 è indicata come abbondante attorno a Treviso, nel 1909 sul L. di Como; prima del 1920 compare nel Pisano, nella pianura romagnola, e nelle Paludi Pontine. Negli anni '50 è specie comunissima nella pianura lombardo-piemontese, tanto da costringere i contadini a costosi lavori di espurgo dei canali d'irrigazione. Negli ultimi anni invece tende nuovamente a divenire più rara, forse a causa della generale eutrofizzazione delle acque interne. È pianta dioica: in Europa è segnalata solamente la pianta femminile.

² In realtà si tratta della base del fi. allungata.
Privacy