Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche Argomento e limiti Dizionario
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Valeriana supina

Gen. Valeriana

Fam. Valerianaceae

Div. gamopetale

Cla. Dicotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Odore valerianaceo intenso anche nel secco; f. legnosi, brevem. striscianti. Fg. obovato-spatolate (4-8 X 10-18 mm), arrotondate all'apice, addensate alla base del f. Corimbi densi, capituliformi avvolti da brattee lanceolate (2-3 X 8-12 mm), acute; calice 4 mm: corolla rosea 5-6 mm con stami lungam. sporgenti.

Endem. E-alpica.
Alpi Or. dalle Giulie alBormiese: R.

Osserv. - Questa specie offre un interessante esempio di disgiunzione Nord/Sud-alpica (Merxmüller, 1953): l'areale parziale settentrionale si estende dalla Stiria ai Grigioni, quello meridionale quasi interam. sul nostro terr. Sp. Valeriana supina è nota per le A. Giulie (soprattutto in terr. jugoslavo), A. Carniche (Clapsavon) e V. Cellina (M. Laste); più diffusa sulle Dolomiti Cadorine in V. di Sesto, V. Padola, Cime di Lavaredo, Cristallo, Pomagagnon, Tofane, Croda da Lago, Pelino, Antelao( diffusa sulle montagne tra la V. Pusteria e V. Badia, Odle, Gr. Sella, Sassolungo, Schlern, Catinaccio, Latemar e Pale di S. Martino. Molto più rara ad occidente dell'Adige: Gr. di Brenta, Tonale, Bormiese e Poschiavo; le indicazioni della V. Aosta sono dovute a confus. con Sp. Valeriana celtica.
Privacy