Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Fam. Euphorbiaceae

Div. apetale

Cla. Dicotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Fi. unisessuali, monoici o dioici, generalm. (nelle nostre sp. sempre) assai ridotti; perianzio ridotto o assente. Fi. ♂ con 1 stame, raram. più; fi. ♀ con 3 carpelli formanti un ov. supero 3loculare; stili liberi e profondam. bifidi (quindi apparentem. 6), ovv. ± concresciuti; inflor. composte: spighe, ombrelle o glomeruli di inflor. parziali per lo più funzionalm. bisessuali (ciazi); fr. a capsula tricocca. Grande fam. tropicale per lo più con piante legnose (alberi, cespugli, liane, anche succulente-cactiformi), da noi generalm. erbacee, spesso laticifere (gomma!); fg. spiralate, talora ± opposte; entomogamia (ditteri).
La struttura elementare dei fi. può essere interpretata ammettendo che si tratti di organi primitivi (nel qual caso le Euphorbiaceae troverebbero collegamento con le Urticales) oppure di organi regressi: questa seconda ipotesi è confemata dalla parentela sierologica con Geraniaceae e Malvaceae, da caratteristiche anatomiche (struttura dell'ov. e del seme) in comune con queste famiglie, ed è oggi generalm. accettata.
Nelle Euphorbiaceae fi. ermafroditi si osservano solo nel gen. Cubincola; i fi. unisessuali sono su piante distinte (dioicismo: Mecurialis), oppure più spesso monoici; in Andrachne e Chrozophora (nei fi. ♂ ) sono ancora evidenti i petali; in Ricinus ed Acalypha vi sono soltanto sepali; le inflor. sono alla base ♀ ed in alto ♂ in Acalypha, più spesso ♂ alla base e ♀ all'apice (Ricinus): da queste si può derivare per ulteriore accorciamento dell'asse e scomparsa del perianzio l'inflor. altamente specializzata di Euphorbia, che simula un fi. singolo ermafrodito, mentre le fg. sup. bratteali rimpiazzano il perianzio.
Privacy