Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Allium carinatum

Gen. Allium

Fam. Liliaceae

Cla. Monocotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Bulbo semplice o raram. bulbillifero (diam. 1 cm) con tuniche interne bianche, le esterne dissolte in fibre brune; scapo striato, foglioso nella metà inf. Fg. lineari, larghe-2-4(5) mm, scanalate o piane di sopra, liscie. Inflor. generalm. con un vistoso fascetto di bulbilli e generalm. pochi fi. portati da peduncoli allungati (2-4 cm) e flessuosi, dapprima penduti, alla frutt. eretti; spata persistente, con una valva generalm. breve e l'altra lunga fino al doppio dei peduncoli, generalm. riflessa; tepali roseo-lillacini, ellittici (5-7 mm) con apice concavo, ottuso o debolm. bilobo; stami sporgenti.

Submedit. -Subatl.
Alpi e colli Prealpini dal Triest. alla Lig.: C; anche sull'App. Bologn., in Umbria e forse altrove nell'It. Centr.

Osserv. - Su materiali provenienti dalle Alpi Austriache la Tschermak-Woess (1950, 1962, 1964) ha individuato popolazioni diploidi (2n = 16) e triploidi (2n = 24), tutte con ridotta fertilità del polline e saltuariam. anche numeri cromosomici aneuploidi. La riproduzione per semi appare piuttosto rara, mentre è intensa la riproduzione vegetativa per bulbilli. Le piante diploidi sono in ogni parte più ridotte dei tetraploidi, questi ultimi tendono a colonizzare ambienti sinantropici.

Bibl. : Tschermak-Woess E., Chromosoma 3: 66-87 (1950) e Oesterr. Bot. Z. 111: 159-165 (1964).
Privacy