Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Gagea busambarensis

Gen. Gagea

Fam. Liliaceae

Cla. Monocotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Bulbi piccoli, generalm. avvolti da fibre ascendenti sottili; scapo breve, gracile. Fg. radicali 2-5, più lunghe dello scapo, generalm. scomparse alla fior.; fg. cauline alterne, ricurve (mai completam. riflesse), alla base larghe fino a 3 mm, le sup. abbreviate. Fi. 1-2; peduncoli pubescenti; perigonio con lacinie di 2 X 13-17 mm (8-10 volte più lunghe che larghe, però le interne più larghe che le esterne), strettam. ialine sul bordo; antere ovali; stami lunghi ⅓-½ della lacinia corrispondente.

Endem.
Monti della Cai, Sic, Sard, Cors. ed Elba: RR.

Variab. - In aspetto tipico è nota solam. per la Busambra, Madonie (Pizzo delle Case) e Pollino; in Sard. e Cors. si presenta con antere quasi sferiche e tepali ottusi: var. Corsica (Jordan) Rouy. Sull'Is. d'Elba (M. Capanne) è stata indicata come G. bohemica, ma probabilm. va qui riferita; pare viva anche in Basil. (Castelgrande?). G. bohemica (Zauschn.) Schultes si distingue per la mancanza di fibre sul bulbo e le lacinie del perigonio ± 4 volte più lunghe che larghe (4 X 15-17 mm): è specie pannonica che raggiunge i dintorni di Vienna, ma non si avvicina ai confini del nostro territorio. G. saxatilis (M. et K.) Schultes si distingue per le lacinie del perigonio lunghe 13 mm al massimo, largam. ialine sul margine, le fibre generalm. mancanti attorno ai bulbi, gli stami lunghi ⅔ della lacinia corrispondente: diffusa nell'Europa Occid. in Spagna, Francia e Germania fino alla valle dell'Oder, sfiora il nostro confine nel Vallese e Delfinato e forse potrebbe comparire sulle nostre Alpi Occid.; le segnalazioni dalla Pen. ed Is. vanno riferite a Sp. Gagea busambarensis.

Bibl.: Marcenò C. e Colombo P., Atti Accad. Se. Leu. Arti Palermo ser. 4, 38: 1-9(1979).

Rocca Busambra (m 1613), montagna siciliana a S di Palermo, di straordinaria ricchezza floristica, locus classicus di numerose specie del Gussone, Parlatore, Tineo, Todaro.
Privacy