Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Hydrocharis morsus-ranae

Fam. Hydrocharitaceae

Cla. Monocotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
F. tenaci, flessuosi, con internodi di 6-10 cm e nodi portanti una rosetta di fg. ed 1-pochi fi. lungam. peduncolati. Fg. con picciuolo di 3-5(12) cm e lamina cuoriforme di 15-25(40) X 17-28(60) mm, con insenatura basale di 6-9 mm. margine intero, apice ottuso. Fi. dioici, isolati o 2-3 su peduncoli di 2-6 (nel fr fino a 12) cm; calice diviso in lacinie lesiniformi 3 mm; petali subspatolati 5-6 X 6-7 mm, bianchi screziati di giallo.

Eurasiat. temp.
It. Seti, e Pen. fino alla Camp.: R.

Nota - Vive nelle acque stagnanti poco profonde, ben provviste di sostanze nutritizie, ma spesso nelle zone a suoli poveri di calcare, per lo più in stazioni soleggiate, calde in estate, dove può formare ampi popolamenti galleggianti assieme alle Lemna. Di regola si tratta di meandri laterali negli alvei dei fiumi maggiori, spesso in corso di riempimento. Negli ultimi anni è progressivamente divenuta specie rara, come molte altre idrofile, a causa delle bonifiche e regolazioni delle acque interne; nelle acque eutrofizzate tende a scomparire.
Si tratta di pianta dioica, con individui che portano solamente fi. maschili oppure fi. femminili; allo stato vegetativo però le piante dei due sessi risultano indistinguibili, né esse si differenziano sul piano cromosomico (2n = 28 in entrambi i casi). L'impollinazione viene effettuata da insetti, al di sopra della superficie dell'acqua.

Confus. - con Sp. Nymphoides peltata, che vive in ambienti poco diversi; le due specie da noi sono ormai divenute rare, ed è difficile osservarle assieme. Secondo il collega M. Groenhart (Amsterdam) le differenze principali sono le seguenti (vedi le figure e quanto è riportato a pie pagina.


Sp. Nymphoides peltata Sp. Hydrocharis morsus-ranae
Rz. orizzontale ingrossato Rd. sottili affondate nel sapropel
F. con parecchi (2-4) internodi tra il rz. e l'inserzione delle fg. Fg. inserite direttam. sul nodo dal quale si dipartono le radici
Fg. con lamina grande (3-10 cm) Lamina minore, di 1.5-3(6) cm
Lamina verde-giallastra, spesso arrossata alla base, con margine ondulato Lamina verde, con margine piano
Nervatura palmata, robusta Nervatura flabellata (derivante da una lamina parallelinervia), debole
Fi. gialli diam. 3-4 cm, 5meri Fi. gialli diam. 3-4 cm, 5meri
Privacy