Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Carex pendula

Gp. IX (Otricelli glabri, una spiga ♂ )

Gen. Carex

Fam. Cyperaceae

Cla. Monocotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Cespugli densi, alla base avvolti da scaglie (guaine allargate prive di lamina) bruno-rossastre, con nervature reticolate; f. eretto, robusto, acutam. trigono, avvolto dalle fg. fino all'inflor. Fg. larghe 7-12(16) mm, verde-scure, lucide, più brevi del f., con 3 nervature ben marcate; ligula membranosa formante un triangolo acuto (2 mm). Inflor. allungata (1-4 dm), unilaterale; spiga ♂ unica (raram. 2) lunga 5-7 cm, eretta; spighe ♀ 2-6, cilindriche (5-12 cm), dense, incurvate con apice pendulo, sessili o con peduncolo breve; brattee fogliacee, generalm. più brevi dell'inflor., con guaina allungata, che generalm. racchiude i peduncoli; glume rosso-brune; otricelli verdastri, glabri, fusiformi (1.1-1.5 X 2.2-3.5 mm) più lunghi delle glume, con nervi (almeno i lat.) sporgenti.

Eurasiat.
In tutto il terr., un tempo C, adesso talvolta R per la distruzione del suo ambiente naturale.

Nota - Specie scarsamente igrofila, che può vivere anche in ambienti più o meno mesici, ad es. nelle faggete assieme a Festuca altissima e F. gigantea. Generalmente si osserva tuttavia anche in questi casi su suolo pesante e ricco di componente argilloso; poco aerato, che in questo si ricollega ai suoli idromorfi. Quasi sempre sui substrati esenti da calcare.

Per questa e per le specie successive esistono frequenti nomi popolari derivanti da «Sala» e «Lisca».
Privacy