Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Carex buxbaumii

Gp. VII (Spiga sup. androgina con fi. ♂ alla base)

Gen. Carex

Fam. Cyperaceae

Cla. Monocotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
F. eretto, acutam. trigono, alla base avvolto da guaine rosso-brunastre sfibrate; stoloni orizzontali sotterranei allungati. Fg. verde-glauche, con lamina stretta (2-3 mm). Spighe 3-4, la terminale clavata (5-10 X 10-25 mm), con fi. ♀ all'apice e ♂ alla base, le inf. davate a ovoidi, interam. ♀, spaziate, subsessili e ± erette; brattee superanti l'inflor.; glume più lunghe degli otricelli, giallo-brune, acuminate e submucronate; otricelli 1.5-2 X 3-4 mm, verde-bru-nicci, con nervi poco evidenti e becco a denti piegati verso l'esterno.

Circumbor.

Alpi Or., Alpi Mariti., Langhe, App. Umbro: RR.

Nota - Solo recentem. (Pedrotti F., Arch. Bot. Biogeogr. It. 47: 21-27, 1971) è stato osservato, che accanto a Sp. Carex buxbaumii in Italia esiste pure Sp. Carex hartmanii, quindi parecchie indicazioni della letteratura è dubbio se vadano riferite all'una o all'altra di queste due specie. La presenza di Sp. Carex buxbaumii è stata accertata da Pedrotti per la zona di Bolzano (Renon), le Langhe (lungo il Belbo tra Sale e Montezemolo, pr. Lesegno) ed i Monti Sibillini al Pian Grande del Castelluccio di Norcia, ed a questa specie vanno probabilm. riferite anche le indicazioni dalla Carnia (Dosso Varmost) e dalle Alpi Maritt. (V. Pesio), Sp. Carex hartmanii è nota per il Laghestel Pine (Trentino) e per i dintorni di Bolzano, le altre indicazioni dal Tirolo Merid. (Nova Ponente, Bressanone, Avelengo, Lago di Resia) sono di dubbia attribuzione.

Buxbaum J. Ch. (1693-1730), tedesco, studiò la flora orientale.
Privacy