Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Galium rotundifolium

Gen. Galium

Fam. Rubiaceae

Div. gamopetale

Cla. Dicotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Simile a Sp. Galium scabrum, ma f. ascendente, gracile, glabro o raram. con sparsi peli brevi; stoloni basali sottili, allungati e generalm. radicanti ai nodi; fg. ovate e arrotondate (6-10 X 14-18 mm), oscuram. picchiolate; inflor. relativam. povera, corimbosa; peduncoli (2)5-15 mm.

Orof. W-Eurasiat.
Alpi Occid. (verso E fino alle Grigne), Lig., App. Seti., Tosc, Lazio (Allumiere), Abr., Basii, Cai fino alla Sila: R.

Nota - Sp. Galium scabrum e Sp. Galium rotundifolium sono molto simili: le due specie sono state frequentem. confuse e le indicazioni della letteratura sono spesso poco attendibili. Sp. Galium scabrum è assai diffusa in Sard, e Cors., in Sic. (Madonie, Mistretta) e nella Cal. Centro-Merid. (Serra S. Bruno, M. Basilio, Pazzano, S. Eufemia, Stilo, anche in Sila alla Fossiata) come pure all'Elba ed all'Is. del Giglio. Molto interessante è la comparsa di Sp. Galium scabrum sui monti di La Spezia pr. Sàrbia e Manarola; esso va invece probabilm. eliminato dall'Alburno (nell'Erb. Centr. di Firenze da questa zona esistono solo esemplari di Sp. Galium rotundifolium!). L'unico punto nel quale le due spece vengono in contatto è la Sila e qui alcune popolazioni presentano caratteri intermedi e fanno pensare alla possibilità di una ibridazione.

Confus. - Con Sp. Asperula laevigata e Sp. Galium odoratum (cfr.).
Privacy