Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Asperula cynanchica

Gen. Asperula

Fam. Rubiaceae

Div. gamopetale

Cla. Dicotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Rd. legnosa; f. cespugliosi, striscianti o ascendenti, erbacei; internodi med. lunghi quanto le fg. o fino a 3 volte tanto. Fg. verticillate a 4, le inf. lan-ceolato-lineari (1.5 X 7-10 mm), le altre lineari (0.8-1.5 X 12-35 mm), acute, glabre; nervo med. largo meno di ¾ della fg. Inflor. corimbosa con fi. sub-sessili; corolla rosea o ± bianca, 2.5-3.5(4) mm, con tubo conico lungo 1-1.5(2) volte i lobi; fr. 1.5-2 mm, papilloso.

Euri-Medit.

In tutto il terr. esci. Cors.: C; nelle piane alluvionali manca o R.

Variab. - Molto polimorfa. Il f. è spesso lignificato alla base (particolarm. quando cresce negli ambienti più aridi) e tende a passare al portam. suffruticoso; esso è glabro e liscio o setoloso e ruvido in basso ed anche raram. glauco-pruinoso. Nelle piante delle spiagge è particolarm. sviluppato raggiungendo fino ad 1 m di lunghezza (Groves). Anche le dimensioni relative del tubo corallino e lobi sono variabili. È stata spesso confusa con le sp. precedenti (particolarm. Sp. Asperula aristata, che si distingue per il tubo coronino lungo 2-3 volte i lobi). Quando i fi. non siano disponibili la distinzione tra Sp. Asperula aristata e Sp. Asperula cynanchica è ardua; in generale Sp. Asperula aristata ha fg. più allungate e flaccide (le maggiori spesso fino a 30-40 mm), mentre le fg. di Sp. Asperula cynanchica sono rigidette, raram. superano i 15-20 mm e le inflor. sono più contratte; comunque si tratta di differenze che non permettono una distinzione certa. Anche l'ecologia è distinta: nell'Italia centro-merid. Sp. Asperula aristata è specie montana diffusa nelle associazioni a Bromus erectus ed a Sesleria tenuifolia e sulle rupi a Saxifraga australis, mentre Sp. Asperula cynanchica vive nella fascia sempreverde nelle garighe e tero-brachipodieti, soprattutto lungo le coste, penetrando all'interno solo nei fondivalle aridi. Comprende diverse stirpi di- e tetraploidi (2n = 20,40), ancora mal note; anche la distinzione rispetto a Sp. Asperula neglecta e Sp. Asperula rupicola è problematica. La segnalazione per la Sard. è poco credibile.
Privacy