Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Vitaliana primulaeflora

Fam. Primulaceae

Div. gamopetale

Cla. Dicotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
I diversi nomi usati per il gen. 540 sono derivati da Vitaliano Donati (1717-1763), botanico padovano; Gregorio da Reggio, corrispondente del F. Colonna nel sec. XVII e Douglas D. (1799-1834), botanico inglese.

I f. basali afilli lunghi fino a 15 cm (!). F. legnosetti striscianti con rami fogliosi eretti. Fg. 1-2 X 4-12 mm, carenate, senza nervi evidenti, le inf. formanti una rosetta ed in parte riflesse, le sup. erette, appressate al f. e densam. embriciate. Fi. unico; calice 6-9 mm, con tubo ± emisferico (diam. 3 mm) e denti lineari; corolla gialla 10-15 mm con tubo cilindrico e lobi arrotondati.

Orof. NW-Medit.

Alpi, dalle Gamiche Occid. alle A. Mariti., fino alla Lig. e cime principali dell'App. Abr.: R.

Nota - Sugli intricati problemi nomenclaturali di Sp. Vitaliana primulaeflora esiste un'ampia letteratura (cfr. Kress A. in Taxon 19: 890-899, 1970): la subsp. corrispondente al typus (rappresentato da una pianta di Burser proveniente dai Pirenei) non è stata ancora identificata con certezza, essa potrebbe corrispondere a (b) oppure a (c). La grafia «primuliflora» usata da I. K. Ferguson non corrisponde all'originale di Bertoloni ed appare erronea. Anche sulla distribuzione delle varie subsp. permangono alcuni dubbi: la subsp. (a) è diffusa nelle Dolomiti su calcare, però (Montelucci) anche esemplari del Sempione (su calcescisti) andrebbero riferiti a questa. Inversamente sulle Dolomiti piante dei substrati acidi (tufi, lave) appaiono riferibili a (b).
Privacy