Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Arbutus unedo

Fam. Ericaceae

Div. gamopetale

Cla. Dicotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Cespuglio o albero con corteccia rossastra. Fg. sempreverdi con picciuolo di 1 cm e lamina coriacea, lucida, oblanceolata (2-3 X 10-12 cm), acuminate, dentellate sul bordo. Pannocchie corimbose 15-30flore, terminali ai rami, con asse pendulo; calice ridotto a brevi lacinie (1.5 mm); corolla bianco-giallastra, cerea, lucida, urceolata (5-8 X 6-10 mm) con 5 lobi verdastri di 2 X 0.5 mm; stami interam. inclusi con filam. di 3 mm ed antere ferruginee con 2 cornetti gialli; fr. purpureo, rugoso, diam. 1-2 cm.

Steno-Medit.
Lig., Pen. (verso N fino al Conerò, Perugia, Firenze), Sic, Sard., Cors. e molte Is. minori: C; anche in Istria (fuori del nostro terr.), C. Eug. e forse nella zona del Garda.

Nota - Tipico elemento della macchia mediterranea, talora (ad es., nella Maremma Grossetana) può risultare del tutto dominante, tende però a rarefarsi quando evolve verso una lecceta chiusa. Il nome popolare varia nelle diverse regioni d'Italia: dalla voce Cocomero (o dalla sua radice greca «Kólaros») il Paolucci fa derivare il nome del M. Conero. Il fr. veniva raccolto e serviva alla preparazione di liquori e marmellate o anche consumato fresco, ma è di sapore non molto piacevole (da qui il nome Unedo = unum tantum edo - ne mangio uno solo). Matura in ottobre-novembre e viene commerciato localmente nel Meridione ed in Sic.
Privacy