Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Apium graveolens

Gen. Apium

Gp. V (Fi. bianchi o rosei; fg. semplicem. pennate)

Fam. Umbelliferae

Div. coripetale inferovarie
Cla. Dicotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Pianta con forte odore aromatico. F. eretto, angoloso, spesso cavo. Fg. semplicem. pennate, con segm. ovali o rombici, dentati, lobati o talora del tutto divisi (ed allora fg. 2pennate); fg. sup. talora opposte. Ombrelle a 6-12 raggi, senza involucro né involucretto; petali bianchi, 0.5 mm; acheni 1.5-2 mm prismatici, a 5 coste elevate.

Paleotemp. (?).
Comunem. coltivato in tutto il terr. e raram. subspont.

Variab. - Il tipo selvatico ha rd. e f. relativam. sottili; sono coltivate le var. rapaceum (Miller) DC. con rd. ingrossata, fusiforme e la var. dulce (Miller) Pers. con picciuoli fogliari ingrossati, verdi, commestibili (da noi la più frequente); in autunno si raccoglie il Sedano a fg. clorotiche, da usare in insalata. Le razze coltivate sono spesso annuali o bienni. Secondo Montelucci (com. verb.) nell'It. Centr., ad es. pr. Roma, Sp. Apium graveolens sembra comportarsi come pianta del tutto spontanea.

Diffusione:

Italia Piemonte Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste Lombardia Trentino-Alto Adige/Südtirol Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna

Portamento : ↓ Pianta perenne erbacea

Progressivo : 2534

Autore : Linneo

Nome Italiano : Sedano comune

Codifica numerica : 6004001

Forma biologica : H scap

Altezza : 3-10 dm

Tipo di vegetazione : Coltivi, incolti.

Privacy