Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Gen. Bromus

Fam. Graminaceae

Cla. Monocotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Genere ricco di specie (almeno un centinaio, delle quali ⅓ nell'area europea e mediterranea), ma ancora mal noto e privo di uno studio generale secondo criteri moderni. Alcune specie con cariosside commestibile sono state selezionate in condizioni semicolturali in epoca preistorica, molte altre sono divenute infestanti obbligate delle colture di cereali. I Bromus della nostra flora si lasciano raggruppare in 3 sottogeneri (spesso trattati anche come generi distinti oppure come sezioni) ben individuati come morfologia:
  1. Festucaria G. et G. (= Zerna Panz.) - Piante perenni con l'aspetto di Festuche; sp.tte a maturità ristrette all'apice; gluma inf. 1nervia, la sup. 3nervia; lemma con resta inserita fra i due dentelli apicali, più breve della parte laminare o anche nulla: Sp. Bromus erectus-5006.
  2. Anisantha Koch (= Eubromus G. et G.) - Piante annue non somiglianti affatto a Festuche; sp.tte a maturità allargate all'apice; gluma inf. lnervia, la sup. 3nervia; lemma con resta inserita fra i due dentelli apicali, più lunga della parte laminare: Sp. Bromus rubens-Sp. Bromus gussonei.
  3. Bromus s.s. (= Serrafalcus Pari.) - Piante annue non somiglianti affatto a Festuche; sp.tte a maturità ristrette all'apice, ma spesso con reste caratteristicam. allargate; gluma inf. 3-5nervia, la sup. 7-9nervia; lemma con resta dorsale più breve o più lunga della parte laminare: Sp. Bromus scoparius-Sp. Bromus secalinus. - Bibl.: Scholz H., Willdenowia 6: 139-159.

Bromus deriva dal greco brama (cibo, nutrimento), nome usato per una graminacea alimentare già da Teofrasto.
Privacy