Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Lamarckia aurea

Fam. Graminaceae

Cla. Monocotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
F. fascicolati, ginocchiato-ascendenti, alla fine di color paglierino chiaro. Fg. glabre con guaina spesso un po' rigonfia e lamina larga fino ad 8 mm; ligula allungata (6-10 mm). Pannocchia spiriforme, normalm. unilaterale; sp.tte di 2 tipi, le une (6-7 mm) composte da 2 glume e 6-9 lemmi mutici ovali-ottusi, sterili, le altre (3 mm) con glume lineari-lanceolate e lemmi portanti una resta di 6-9 mm presso l'apice.

Steno-Medit. Turan.
Sic, Sard., Cors. ed Is. vicine; C; It. Merid.: R; risale lungo l'Adriatico fino al Teram. e lungo il Tirreno fino a Roma in Lig., Elba e Capraia.

Osserv. - Sulla biologia di disseminazione di questa specie si può citare un'interessante osservazione del Vaucher riportata dal Bri-quet {Prodr. FI. Cors. 1: 130, 1910): «Alla disseminazione ciascun peduncolo si rompe alla base e l'inflor. parziale che esso porta, e che a questo momento è disseccata, si distacca con le sue sp.tte abortive che funzionano come un pappo; io ho visto queste inflor. portare le loro cariossidi, ancora rivestite del perigonio aristato, sulle terrazze delle case più alte di Genova e formarvi all'inizio della primavera ciuffi verdi di Lamarckia, che spariscono nel mese di giugno... Le sp.tte sterili di Lamarckia servono efficacemente alla disseminazione».
2 Lamarck (J.B.A.P. Monnet de La Marck, 1744-1829), botanico a Parigi, autore col De Candolle di un'importante Flora di Francia; le sue idee evoluzionistiche, alternative a quelle di Darwin, sono note come «lamarckismo».
Privacy