Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Silene

Sp. Atriplex patula

Gen. Atriplex

Fam. Chenopodiaceae

Div. apetale

Cla. Dicotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
F. eretto, cilindrico, striato, glabro, con rami patenti. Fg. inf. con 1 dente grossolano su ciascun lato e talora con altri minori, le sup. per lo più intere. Spighe gracili, interrotte, ramificate, fogliose; bratteole rombiche con 1 dente rivolto verso l'apice su ciascun lato, raram. con parecchi denti oppure ± intere.

Circumbor.

In tutto il terr.: C, ma poco osservato.

Bibl: Meijden R., Blumea 18: 53-63 (1970).

Variab. - Specie polimorfa. Le popolazioni si possono in generale attribuire con maggiore o minore certezza a due tipi principali: (I) con fg. inf. a lamina lanceolata di 3 X 7, raram. fino a 6 X 14 cm e bratteole di 2-3 X 2-4 mm e (II) fg. inf. a lamina più stretta ed intera o quasi e bratteole di 4-5 X 4-6 mm. Quest'ultimo tipo sembra prevalente sulle argille grige plioceniche in Emilia e Tosc. ma segnalato sporadicam. anche altrove, è noto come var. angustifolia (Sm.) Lange. Tipi estremi sono con bratteole minime (appena 2x2 mm), oppure portanti sul dorso rughe lanceolate di aspetto fogliaceo (= A. macrodira Guss.) oppure con fg. a lamina lineare (3-4x30-35 mm), intéra ed aspetto simile a Sp. Atriplex littoralis (= A. littoralis var. lucana Terracc; var. angustissima Auct. Fl. Ital. an Wallr. vel G. et G.; var. Unearis Gaudin).

Diffusione:

Italia Piemonte Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste Lombardia Trentino-Alto Adige/Südtirol Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna

Progressivo : 356

Autore : Linneo

Nome Italiano : Atriplice Erba-corregiola

Codifica numerica : 2229015

Forma biologica : T scap

Ciclo riproduttivo : ☉ Annuale

Altezza : 2-12 dm

Tipo di vegetazione : Infestante le colture sarchiate, presso le concimaie, su ruderi, per lo più su suoli pesanti, umidi e ricchi in nitrati.

Privacy