Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Campanula

Gen. Potentilla

Fam. Rosaceae

Div. coripetale superovarie a fg. alternate

Cla. Dicotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Genere polimorfo e spesso di difficile comprensione. Accanto ad alcune sp. molto antiche (relitti), generalm. ben differenziate e poco variabili (Sp. Potentilla fruticosa,Sp. Potentilla palustris,Sp. Potentilla nitida-Sp. Potentilla apennina) se ne presentano altre ancora in intensa evoluzione, con caratteri fluttuanti e mal definibili: queste ultime (Sp. Potentilla argentea,Sp. Potentilla tabernaemontani-Sp. Potentilla cinerea) hanno dato origine a gruppi probabilm. ibridogeni (Sp. Potentilla collina = Sp. Potentilla argentea X Sp. Potentilla tabernaemontani-Sp. Potentilla cinerea; Sp. Potentilla inclinata = Sp. Potentilla argentea X Sp. Potentilla recta; Sp. Potentilla thuringiaca = Sp. Potentilla nivea X Sp. Potentilla crantzii) che per apomissia (soprattutto in Sp. Potentilla rupestris) si sono frazionati in complessi di specie relativam. costanti anche in assenza dei presunti genitori (cfr. anche la nota alle sp. Sp. Potentilla caulescens-Sp. Potentilla apennina).

Per la determinazione hanno importanza alcune particolarità:

Portamento: salvo rare eccezioni di sp. annuali (Sp. Potentilla supina-Sp. Potentilla norvegica) oppure cespugliose (Sp. Potentilla fruticosa), le nostre sp. sono erbe perenni con o senza rosetta. Nel primo caso la radice principale termina con una rosetta di fg. persistenti, all'ascella delle quali si generano in seguito i fusti fioriferi; nel secondo caso la radice principale forma una lassa rosetta di fg. effimere e quindi si continua direttam. nel fusto fiorifero.
Pelosità: tre tipi principali: peli diritti o flessuosi, allungati ± patenti; peli stellati; peli lanosi contorti ed appressati; generalm. le specie più diffuse presentano l'uno o l'altro tipo; nei gruppi ibridogeni invece due tipi diversi possono presentarsi assieme.
Calice: la porzione inf., completam. concresciuta a disco o coppa (ipanzio) porta lacinie in numero doppio dei petali, formanti un verticillo inf. (lacinie dell'epicalice, o sepali est.) ed un verticillo sup. (sepali veri e propri); le lacinie dell'epicalice sono interpretate come residui di stipole delle fg. trasformate in sepali.
Carpelli: fra i molti noti hanno particolare importanza il tipo Conostylae (fig. A) con stilo ingrossato alla base (Sp. Potentilla argentea-Sp. Potentilla grandiflora) ed il tipo Gomphostylae (fig. B) con stilo sottile, progressivam. ingrossato nello stimma (Sp. Potentilla crantzii-Sp. Potentilla reptans).

Bibl.: Wolf. T. in Biblioth. Bot. 71: 1-715 (1908).

1 Bogumil Pawlowski di Cracovia avrebbe dovuto collaborare alla redazione del genere Potentilla, ma la sua attività venne interrotta, nel momento del massimo vigore intellettuale e creativo, da un mortale incidente durante un'erborizzazione sul Monte Olimpo in Grecia. Con la fine improvvisa sul monte che era sede delle divinità classiche, e sul quale forse stava ricercando l'endemica Potentilla deorum, il destino ha accostato fatti per sé insignificanti così da formare un simbolico coronamento alla vita dello Studioso. Stavo stendendo la prima traccia del manoscritto quando la notizia mi giunse; a lui mi legava un'amicizia vivissima nonostante le differenze di nazione e di età, cementata durante le esperienze vissute assieme nella gariga della Provenza, nei boschi dei Carpazi, sulle vette delle Alpi e dell'Appennino. Nello scrivere queste righe disadorne ricordo dell'amico scomparso l'animo rimasto sempre fanciullo, l'amore per chi gli era vicino, il sorriso luminoso.

Gruppo Potentilla caulescens, Potentilla clusiana, Potentilla crassinervia, Potentilla nitida, Potentilla valderia, Potentilla nivalis, Potentilla graninopetala e Potentilla apennina

Gruppo unitario, caratterizzato dai petali bianchi o rosei, il tomento denso, il ricettacolo setoloso, gli acheni villosi (da cui anemocoria), l'habitat rupestre. La forma biologica andrebbe indicata come (H scap) Ch suffr, perché individui giovani o ridotti hanno portam. emicriptofitico, con la crescita però si sviluppa chiaram. un f. legnoso subaereo e la pianta passa al portam. camefitico; solo 1461 si presenta esclusivam. come camefita. Anemocoria e camefitismo sono caratteri relitti, indici di primitività. Il gruppo è indubbiam. assai antico ed ha origine nel terziario; si compone delle nostre specie ed ancora 3 della pen. iberica e 5 della pen. balcanica: solo 1458 è distribuita in tutta l'Eur. Merid. e mostra una certa variabilità, mentre tutte le altre sp. sono endemiche localizzate senza variazioni morfologiche (relitti cristallizzati = fossili viventi). Bibl.: Contandriopoulos J., Ann. Fac. Se. Marseillel2: 224-238 (1962) e Pawlowski B., Fragni. Fior. Geobot. 11: 53-91 (1965).
1 Fg., almeno le basali, imparipennate
  2 Petali rosso-scuri, acuti Sp. Potentilla palustris
  2 Petali bianchi o gialli, arrotondati, troncati o bilobi
   3 F. lungam. striscianti e radicanti ai nodi; fg. bianco-argentine di sotto Sp. Potentilla anserina
   3 F. verticali ovv. obliqui, ma non radicanti ai nodi
    4 Petali bianchi Sp. Potentilla rupestris
    4 Petali gialli
     5 Cespuglietto con f. legnosi alti 2-10 cm Sp. Potentilla fruticosa
     5 Piante con f. erbacei
      6 Fg. bipennate, divise in lacinie lineari Sp. Potentilla multifida
      6 Fg. semplicem. pennate con segm. ovali o lanceolati, ± dentati
       7 Fg. inf. divise in 2-7 segm.; pianta generalm. annua; fi. al fasc. di fg. bratteali Sp. Potentilla supina
       7 Fg. inf. divise in 7-11 segm.; pianta perenne; fi. in cime senza fg. Sp. Potentilla pensylvanica
1 Fg. composte da 3-7 (talora fino a 11) segm. palmati
  8 Petali bianchi, rosei, rossi (raram. giallastri, mai veram. gialli)
   9 Fg. basali divise in 3 segm.
    10 F. e fg. bianco-tomentosi
     11 F. fioriferi di 2-7 cm, generalm. 1-fiori; fr. glabro Sp. Potentilla nitida
     11 F. fioriferi di 5-15 cm, generalm. 3-flori; fr. pubescente Sp. Potentilla apennina
    10 F. e fg. ± pelosi, ma non bianco-tomentosi
     12 Fg. con segm. lanceolati o spatolati, dentati solo all'apice o nella metà apicale
      13 Fg. egualm. peloso-ghiandolose sopra e sotto; f. generalm. più alti delle fg Sp. Potentilla grammopetala
      13 Fg. verde-scuro di sopra, bianco-argentine di sotto; f. generalm. più brevi delle fg Sp. Potentilla alba
     12 Fg. con segm. largam. ovati e dentati tutt'attorno; piante simili a Fragaria
      14 Petali larghi 4,5-5 mm, più lunghi dei sepali; pianta con stoloni epigei allungati radicanti Sp. Potentilla sterilis
      14 Petali larghi 3 mm, più brevi dei sepali; pianta senza stoloni Sp. Potentilla micrantha
   9 Fg. basali divise in 5 (raram. 7) segm.
    15 Fi. con lunghezza dei sepali > lacinie dell'epicalice > petali
     16 Fg. basali con segm. dentati su quasi tutto il margine Sp. Potentilla valderia
     16 Fg. basali con segm. dentati solo in ⅓ apicale Sp. Potentilla nivalis
    15 Fi. con sepali < lacinie dell'epicalice < petali (cfr. anche 1460)
     17 Fg. glauche di sopra e bianco-tomentose di sotto, generalm. più lunghe dei f.; sepali < lacinie dell'epicalice
      18 Fg. a segm. molli, piani sul bordo Sp. Potentilla alba
      18 Fg. a segm. coriacei, revoluti sul bordo Sp. Potentilla saxifraga
     17 Fg. pelose sopra e sotto, ma non bianco-tomentose, normalm. ben più brevi dei f. fioriferi; sepali > lacinie dell'epicalice
      19 Fg. basali con stipole ovate ovv. ovato-lanceolate Sp. Potentilla crassinervia
      19 Fg. basali con stipole lineari o lineari-lanceolate
       20 Segm. delle fg. con denti conniventi; petali larghi 2.5-5 mm; stami a filam, villosi nella metà inf. Sp. Potentilla caulescens
       20 Segm. delle fg. con denti divergenti; petali larghi 6-8 mm; stami a filam. glabri Sp. Potentilla clusiana
  8 Petali gialli (raram. sbiancati sul lembo in 1442)
   21 Fi. con 4 petali, almeno in alcuni fi.
    22 Petali sempre 4; carpelli 4-8(-20); fg. per lo più con 3 segm. e 2 stipole simili a questi Sp. Potentilla erecta
    22 Petali 4-5; carpelli 20-50; fg. almeno in parte a 4-5 segm. Sp. Potentilla anglica
   21 Fi. con 5 petali (salvo mostruosità)
    23 Fg. tutte a 3 segm.
     24 F. elevati (2-7 dm) con fg. numerose; corolla più breve del calice
      25 Fg. cauline sup. poco diverse dalle basali, queste con segm. a 3-5 denti per lato Sp. Potentilla supina
      25 Fg. cauline sup. molto ridotte; fg. basali con segm. a 8-12 denti per lato Sp. Potentilla norvegica
     24 F. ridotti (3-30 cm) con 1-3 fg.; petali > sepali (tranne a volte 1448)
      26 F. e fg. con densi peli stellati Sp. Potentilla cinerea
      26 F. e fg. senza peli stellati
       27 F. di 10-30 cm; petali lunghi 10-15 mm Sp. Potentilla grandiflora
       27 F. di 3-15cm; petali lunghi 3-9 mm
        28 Fg. subglabre sopra e bianco-feltrose di sotto; lacinie dell'epicalice lineari, ben più strette dei sepali; petali 6-9 Sp. Potentilla nivea
        28 Fg. con pelosità poco differente sopra e sotto; lacinie dell'epicalice eguali ai sepali; petali 3-5 mm
         29 Fg. subglabre sopra e sotto, senza peli ghiandolari Sp. Potentilla brauneana
         29 Fg. con lunghi peli lanosi e peli ghiandolari Sp. Potentilla frigida
    23 Fg. (almeno le basali) con 5-7(- 11) segm. palmati
     30 F. stoloniformi lungam. striscianti e radicanti ai nodi Sp. Potentilla reptans
     30 F. eretti o ascendenti
      31 F. fioriferi formanti la diretta prosecuzione della radice principale, centrali rispetto alle fg.; rosette bas. generalm. assenti alla fior, (tranne 1437 e 1444/b)
       32 Rosette basali presenti e ± sviluppate
        33 Lacinie dell'epicalice lineari molto più strette dei sepali; petali 4-7 mm Sp. Potentilla collina
        33 Lacinie dell'epicalice poco più strette dei sepali; petali 10-12 mm Sp. Potentilla delphiniensis
       32 Rosette basali assenti
        34 F. con peli semplici allungati (2-5 mm), patenti o ± flessuosi, talora accompagnati da peli più brevi
         35 Petali lunghi 4-5 mm Sp. Potentilla intermedia
         35 Petali lunghi 6-14 mm
          36 F. con peli allungati misti a peli brevi; fg. verdi di sopra, bianco-tomentose di sotto Sp. Potentilla detommasii
          36 F. con soli peli allungati; peli brevi assenti o scarsi; fg. verdi o ± cenerine sulle due facce
           37 Fg. con segm. lineari (i maggiori con lamina indivisa larga 2-3 mm); denti 3-8 per lato Sp. Potentilla hirta
           37 Fg. con segm. lineari-lanceolati (i maggiori con lamina indivisa larga 5-7 mm); denti 7-15 per lato Sp. Potentilla recta
        34 Fg. con densa pelosità appressata: peli lanosi contorti formanti un feltro denso, talora misti ad altri più lunghi
         38 Stilo ingrossato all'apice, non o appena ingrossato alla base; caratteri intermedi fra 1433 e 1452-54 Sp. Potentilla collina
         38 Stilo ingrossato alla base, filiforme in alto
          39 Pag. inf. delle fg. bianco-tomentosa; peli allungati rari o assenti; segm. per lo più revoluti sul bordo
           40 Segm. delle fg. basali con 1-3 denti per lato; petali 4-5 mm
            41 Fg. verdi di sopra e candide sotto Sp. Potentilla argentea
            41 Fg. grigio-tomentose sopra e candide sotto Sp. Potentilla calabra
           40 Segm. delle fg. basali con 4-5 denti per lato; petali 5-7 mm Sp. Potentilla neglecta
          39 Pag. inf. delle fg. grigio-tomentosa; peli allungati abbondanti; segm. non revoluti Sp. Potentilla inclinata
      31 Rd. principale risolventesi in un denso cespuglio portante le rosette basali (sempre presenti alla fior.); f. fioriferi ascellari alle rosette
       42 Fg. verdi e subglabre di sopra, bianco-tomentose di sotto; caratteri intermedi fra 1433 e 1452 Sp. Potentilla collina
       42 Fg. con pelosità ± sviluppata, senza grande differenza fra le 2 facce
        43 F. 10-50 cm; fg. a 5-9 segm. lunghi 3-6 cm e con (4-)6-8 denti per lato: stilo ingrossato alla base, filiforme in alto (flg. A, pag. 571)
         44 Fg. basali a 5 segm.
          45 Petali 10-12 mm; stilo > ovario Sp. Potentilla delphiniensis
          45 Petali 6-10 mm; stilo < ovario Sp. Potentilla chrysantha
         44 Fg. basali a 7-9 segm. (talora miste ad alcune con 5 segm.) Sp. Potentilla thuringiaca
        43 F. 5-20 cm; fg. a (3)5-7 segm. lunghi 1-2(-3) cm e con 2-6(-8) denti per lato; stilo sottile alla base, ingrossato in alto (fìg. B. pag. 571)
         46 Fg. basali in prevalenza con 5 segm.
          47 Stipole delle fg. basali ovali-lanceolate, generalm. brune e poco pelose; peli stellati mancanti
           48 Fg. basali glabre sulle facce, con peli sparsi sulle nervature e peli densi sul bordo, così che osservate contro luce presentano un orlo brillante; segm. a bordi quasi paralleli Sp. Potentilla aurea
           48 Fg. basali con pelosità ± omogeneam. distribuita; segm. oblanceolati progressivam. allargati verso l'alto Sp. Potentilla crantzii
          47 Stipole delle fg. basali lineari-lesiniformi, normalm. irsuto-cenerine; peli stellati mancanti o abbondanti
           49 Peli stellati mancanti; peli semplici spesso abbondanti e ± patenti Sp. Potentilla tabernaemontani
           49 Peli stellati abbondanti almeno sulla pag. inf. delle fg. presso la nervatura centrale
            50 Peli stellati a 3-10 raggi, il centrale assai allungato; fg. basali con 5(7) segm Sp. Potentilla pusilla
            50 Peli stellati a 10-30 raggi ± eguali fra loro; fg. basali con (3)5 segm Sp. Potentilla cinerea
         46 Fg. basali con 7(9) segm.
          51 Peli del f. e della fg. inseriti su un piccolo tubercolo Sp. Potentilla heptaphylla
          51 Peli del f. e delle fg. senza tubercolo Sp. Potentilla australis

Autore : Linneo

Nome Italiano : Cinquefoglia

Privacy