Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Campanula

Gen. Botrychium

Fam. Ophioglossaceae

Div. Pteridofite

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Piante delle zone fredde soprattutto boreali: Sp. Botrychium lunaria è abbastanza frequente almeno sulle Alpi e l'App. Tosco-Emiliano, mentre tutte le altre sono estremam. rare. Sp. Botrychium simplex è noto solo per la Val di Non pr. Pejo, all'Alpe Malgazza, al Lago di Molveno ed in Corsica sul S. Pedrone; Sp. Botrychium matricariaefolium si conosce di nuovo per l'Alpe Malgazza ed ancora per i Bagni di Bormio e l'App. Tosc, a Boscolungo; anche Sp. Botrychium lanceolatum vive all'Alpe Malgazza ed ancora nel C. Tic. al S. Bernardino e sul massiccio del M. Bianco. Più diffuso è Sp. Botrychium multifidum, conosciuto per la solita Alpe Malgazza ed ancora al Bosco di Paneveggio, gruppo della Cima d'Asta, monti sopra Bressanone e Merano, Bormio, Ponte di Legno, V. d'Ossola ed anche per il C. Tic. in V. Onsernone ed App. Tosc, al M. Majori.
1 Fg. a contorno oblungo od ovato, cioè più lunga che larga, con stomi sulle 2 facce
  2 Fg. inserite poco sopra la base della pianta Sp. Botrychium simplex
  2 Fg. inserite a metà della pianta o più in alto
   3 Fg. semplicem. pennate con segm. a ventaglio; pannocchia lungam. peduncolata Sp. Botrychium lunaria
   3 Fg. bipinnate; segm. non c.s.; pannocchia sessile o quasi
    4 Fg. con lobi lanceolati, acuti all'apice Sp. Botrychium lanceolatum
    4 Fg. con lobi orbicolari, ottusi o troncati all'apice Sp. Botrychium matricariaefolium
1 Fg. a contorno triangolare e più larga che lunga; stomi solo sulla faccia inf.
  5 Fg. 2-4 con picciuolo di 2-5 cm Sp. Botrychium multifidum
  5 Fg. unica, sessile o quasi Sp. Botrychium virginianum

Autore : Swartz

Nome Italiano : Botrichio

Privacy