Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Campanula

Gen. Utricularia

Fam. Lentibulariaceae

Div. acquatiche

Cla. Dicotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Piante acquatiche natanti di aspetto del tutto peculiare: le vescicole sono in comunicazione con l'esterno mediante una valvola, che permette l'ingresso ai piccoli animali acquatici (crostacei, rotiferi), ma ne impedisce l'uscita. Non è chiaro perché gli animaletti entrino nelle vesciche: essi comunque vi restano intrappolati e vengono successivam. digeriti.

Tutte le sp. di Utricularia negli ultimi decenni in Italia sono divenute assai rare a causa della generale eutrofizzazione delle acque, inquinamenti, bonifiche e canalizzazioni.

Bibl Poeverlein H Allg. Bot. Zeitschr. 1913-14 (1914).
1 Rami di 2 tipi: alcuni clorofilliani, natanti, altri incolori e fissati nel fango; fg. con 0-8 vescicole
  2 Fg. con segm. sul bordo interi o con 1 dentello per lato, senza setole-sperone tanto lungo che largo Sp. Utricularia minor
  2 Fg. con segm. dentellati e con setole (lente); sperone più lungo
   3 Dentelli 3-10 per lato; sperone 2-6 volte più lungo che largo Sp. Utricularia intermedia
   3 Dentelli 2-3 per lato; sperone appena più lungo che largo Sp. Utricularia ochroleuca
1 Rami eguali, tutti clorofilliani e natanti; fg. con numerose (fino a 200) vescicole
  4 Brattee di 4.5-6 mm; peduncoli lunghi 1.2-2(3) volte tanto Sp. Utricularia vulgaris
  4 Brattee di 3-4 mm; peduncoli lunghi 3-6 volte tanto Sp. Utricularia australis

Nome Italiano : Erba-vescica

Autore : Linneo

Privacy