Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Campanula

Sp. Nicotiana tabacum

Gen. Nicotiana

Fam. Solanaceae

Div. gamopetale

Cla. Dicotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Pianta pubescente-ghiandolosa e vischiosa. F. eretto, ramificato solo nell'inflor. Fg. ellittiche o ± ovato-acuminate, le maggiori di 2-5 dm. Pannocchia apicale corimbiforme; calice tubuloso 1-2 cm; corolla 3-5 cm, ± rossa, rosea o giallastra; capsula ovoide 1.5-2 cm.

Nordamer.

Usi - Il Tabacco era noto agli indigeni della regione caraibica già in epoca precolombiana; fu introdotto in Spagna nel 1519 ed a Parigi nel 1560 dall'ambasciatore francese a Lisbona J. Nicot. al quale fu dedicata in seguito la denominazione scientifica della pianta. Il nome «Tabacco» deriva dall'amerindio «Tubac», però in Italia questa parola (come il verbo «tabaccare») esistevano, con significato diverso, già prima della scoperta dell'America. Dapprima il Tabacco era considerato pianta ornamentale o medicinale, nel sec. XVII e XVIII l'uso si diffuse in Europa, fra lo scandalo dei benpensanti che lo ritenevano immorale, nocivo alla salute e pericoloso per la convivenza civile (facilità d'incendi). Nel sec. XIX veniva comunemente consumato come Tabacco da masticare, da fiuto oppure fumato nella pipa o come sigaro. L'uso della sigaretta, oggi universale, si affermò dapprima in Russia, da noi solo nella seconda metà del secolo scorso.

Progressivo : 3310

Autore : Linneo

Nome Italiano : Tabacco Virginia

Codifica numerica : 7434003

Forma biologica : T scap

Ciclo riproduttivo : ☉ Annuale

Altezza : 8-30 dm

Tipo di vegetazione : Coltivata su vasta scala in tutto il terr.

Privacy