Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Campanula

Sp. Orchis morio

Gen. Orchis

Gp. Orchidaceae Gruppo II

Fam. Orchidacee

Cla. Monocotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Fg. lanceolate (1-1.5 X 6-12 cm), le inf. spesso patenti, le sup. erette e ± guainanti. Inflor. di 5-25 fi. spaziati oppure abbastanza densi; brattee lunghe circa quanto l'ovario; tepali esterni 6-8 mm, ± conniventi con nervi molto evidenti; tepali interni poco minori degli esterni; labello (8-11 mm) ± distintam. 3lobo: il lobo med. non sorpassa i lat. che sono patenti o talvolta riflessi; colorazione variabilissima generalm. rosso-violacea scura, più raram. rosea o bianco-lattea; labello con colore o con macchie più scure, di solito sbiadite nella zona mediana.

Variab. - Estremam. polimorfa per la colorazione variante da rosso intenso al bianco; si ibrida spesso con Sp. Orchis papilionacea.

Morio in greco e latino significa «pazzo», secondo Hegi per il colore cangiante dei fi., ma mi sembra un'etimologia inverosimile; forse anche dal latino morìon (gioiello) oppure dall'ital. morione (elmo).

Diffusione:

Italia Piemonte Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste Lombardia Trentino-Alto Adige/Südtirol Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna

Portamento : ↓ Pianta perenne erbacea

Progressivo : 5541

Autore : Linneo

Nome Italiano : Giglio caprino, Salep, Pan di Cuculo

Codifica numerica : 1396003

Forma biologica : G bulb

Altezza : 8-40 cm

Tipo di vegetazione : Prati aridi, cespuglieti

Privacy