Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Campanula

Sp. Astrantia major

Gen. Astrantia

Gp. I (Fg. rotonde o palmate)

Fam. Umbelliferae

Div. coripetale inferovarie
Cla. Dicotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Rz. grosso (1 cm) a polpa bianca; f. eretto, ramoso in alto. Fg. basale con picciuolo di 1-2 dm e lamina palmato-partita, diam. 8-12 cm, con 5 segm. uniti alla base su 1-4 mm, profondane lobati e dentellato-aristulati su tutto il margine. Ombrelle (diam. 2-3 cm) con involucro di brattee lineari-subspatolate (2-5 x 10-18 mm), bianco-rosee, con 3-5 nervi longitudinali verdi collegati da nervi anastomosati a rete; fi. su peduncoli di 5-8 mm; petali bianco-rosei; fr. subcilindrico (3-6 mm) spinuloso sulle coste.

Orof. S-Europ.-Caucas.
Alpi, dalle Giulie alle Mariti.: C; App. Centr. dall'Umbria (Visso e Norcia) all'Abr., Laz., Molise, verso S fino a Filettino e Picinisco: R; Pad. (Padov., Mantov., Vercell.): RR e probabilm. scomparsa.

Variab. - Si distinguono tre tipi, spesso collegati da intermedi. I - var. major ( = var. vulgaris Auct.) con brattee intere o tricuspidate distintam. superanti i fi., ombrelle centrali diam. 2-4 cm, denti calicini di 1.5-2 mm: individui lussureggianti delle zone basse: II - var. minor Wimm. et Grab. ( = var. montana Grintzesco) con brattee intere più brevi dei fi., ombrelle centrali diam. 1,5-2 cm, denti calicini di 1-1,2 mm: individui ridotti con aspetto di 2410 e 2411; III -var. illyrica Borbàs (= A. australis Huter et Porta), simile alla II; ma con denti calicini di 1,5-2 mm; decisam. più lunghi dei petali: popolaz. sudalpine (Torri del Benaco, Giudicane sopra Caffaro, Cant. Tic, A. Maritt.).
1 Brattee 3nervie, intere o tricuspidate
  2 Brattee superanti di poco i fi., o più brevi di questi; ombrelle maggiori diam. 1.5-4 cm. - Alpi Sp. Astrantia major subsp. major
  2 Brattee lunghe il doppio dei fi.; ombrelle maggiori diam. 4-5 cm. Brattee generalm. 3cuspidate; denti calicini di 2-2.5 mm, decisam. superanti i petali. - Alpi Carniche, Cadore, Grappa, Trent., Mendola, M. Roen e forse più avanti verso occid.: R. (= A. maj. var. involucrata Koch) Sp. Astrantia major subsp. carinthiaca
1 Brattee 5nervie,terminanti in 3-5 dentelli. Pianta robusta con ombrelle centrali diam. 2-3 cm, brattee più lunghe dei fi., denti calicini di 3 mm, lunghi fino al doppio dei petali. - Sostituisce la prec. nell'App. Centr.; segnalata anche nell'App. Tosco-Emil (Mandromini, Casentino), ma non ritrovata dì recente. (=A. caucasica Auct. Fl. Ital. non Sprengel) Sp. Astrantia major subsp. elatior

Diffusione:

Italia Piemonte Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste Lombardia Trentino-Alto Adige/Südtirol Veneto Friuli-Venezia Giulia Umbria Lazio Abruzzo

Portamento : ↓ Pianta perenne erbacea

Progressivo : 2407

Nome Italiano : Astranzia maggiore

Codifica numerica : 5920001

Forma biologica : H scap

Altezza : 3-7 dm

Tipo di vegetazione : Boschi montani e subalp., cespuglieti e pascoli.

Privacy