Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Saxifraga

Sp. Ferula communis

Gp. III (Fr. appiattito)

Fam. Umbelliferae

Div. coripetale inferovarie

Cla. Dicotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
F. eretto, cilindrico, diam. (alla base) fino a 2 cm, glauco-violaceo, finem. striato, ramoso in alto. Fg. basali lunghe 3-6 dm o più, 4-6pennatosette; segm. d'ultimo ordine lineari, interi, acuti. Ombrelle a 20-40 raggi; involucro nullo, però la guaina della fg. sup. prima della fioritura è rigonfia e ± avvolgente l'ombrella; petali gialli, 0.8 mm; fr. 15 mm, appiattito, con le coste lat. saldate in un'ala.

S-Medit. (Euri-).

Osserv. - Le distinzioni fondate sulle dimensioni dei segm. estremi (più o meno filiformi o capillari) o sull'aspetto del fr. (di regola ellittico, raram. subrotondo oppure appuntito alle due estremità) sembrano ivere solo valore individuale. F. meoides L. è sinonimo di Sp. Ferula communis; l'indicazione per Manfredonia si riferisce probabilm. ad esemplari di Sp. Ferulago sylvatica. Per le sue grandi dimensioni e l'armonia del portamento le piante di F. communis L. costituiscono un naturale ornamento delle rupi; i f. di legno tenace e leggero servono in Sard. e Sic. per pregevoli lavori d'artigianato. L'indicazione per l'Abr. (pr. Porto Civitanova) si riferisce alla specie in toto, quindi è dubbio se l'Autore (Zodda) volesse indicare veramente la subsp. (a).
1 Segm. d'ultimo ordine di 0.7-1 X 10-20 mm, verdi sopra e sotto, di consistenza membranosa e con epidermide ben saldata al mesofillo. - La stirpe più comune: It. Merid., Sic, Sard. e Cors.: C; ancora in Lig. (Albenga, Bergeggi e Gallinara), Tosc. all'Argentario e Capraia, Lazio, Abr. (?), Is. Ponziane e Napoletane Sp. Ferula communis subsp. communis
1 Segm. d'ultimo ordine di 1-3 X 10-25 mm. verdi sopra, glauchi di sotto, di consistenza carnosa e con epidermide inf. staccan-tesi dal mesofillo; generalm. di statura più elevata che la subsp. (a). - Lazio, Avellinese, Garg., Taranto, Basii, Is. Ponziane e.Napoletane: R. Sp. Ferula communis subsp. glauca

Diffusione:

Italia Liguria Toscana Lazio Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna

Portamento : ↓ Pianta perenne erbacea

Progressivo : 2568

Autore : Linneo

Nome Italiano : Ferula comune; Finocchiaccio

Codifica numerica : 6109001

Forma biologica : H scap

Altezza : 1-3 m

Tipo di vegetazione : Garighe, incolti, pascoli aridi.

Privacy