Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Saxifraga

Gen. Viola

Fam. Violaceae

Div. coripetale superovarie a fg. alternate

Cla. Dicotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Genere difficile: di regola solo individui completam. sviluppati possono essere determinati con certezza. Alcuni caratteri importanti per il riconoscimento di gruppi di specie:

Portamento
- in Sp. Viola odorata-Sp. Viola mirabilis,Sp. Viola palustris-Sp. Viola obliqua i fi. sono inseriti direttam. sulla rosetta, nelle altre sp. essi sono portati da f. ± sviluppati; in Sp. Viola rupestris, Sp. Viola valderia, Sp. Viola eugeniae e Sp. Viola parvula sporadicam. si osservano individui ridotti con fi. apparentem. inseriti alla base.

Omofillia/Eterofillia
- per le sp. Sp. Viola nummulariifolia-Sp. Viola parvula è importante osservare, se le fg. cauline siano fra loro ± eguali (omofille) oppure le inf. differenti dalle sup. (eterofille); in realtà tutte le sp. hanno una certa tendenza all'eterofillia, quindi piante con fg. di aspetto poco differente vengono considerate ancora omofille, il che induce una certa soggettività nella valutazione di questo carattere. D'altra parte anche sp. tipicam. eterofille in individui ridotti possono apparire ± omofille.

Corolla
- è zigomorfa, formata da 5 petali ± patenti, Pinf. generaim. maggiore degli altri e prolungato alla base in uno sperone contenente due appendici degli stami inf., trasformate in nettarli. Le misure della corolla si riferiscono all'apertura totale di questa, dall'estremo sup. all'estremo inf. I petali lat. sono ripiegati verso il basso e ravvicinati all'inf. in Sp. Viola odorata-Sp. Viola obliqua,Sp. Viola nummulariifolia e Sp. Viola arborescens, sono invece ravvicinati ai petali sup. in Sp. Viola biflora ed in Sp. Viola cenisia-Sp. Viola parvula.

Sepali - sono prolungati alla base in una breve appendice erbacea.

Cleistogamia - i fi. prodotti per primi sono completam. sviluppati e normalm. sessuali; in Sp. Viola odorata-Sp. Viola obliqua e Sp. Viola arborescens si possono anche sviluppare successivam. fi. cleistogami, che rimangono chiusi, impollinando sé stessi: essi hanno piccole dimensioni ed aspetto rudimentale.

Ibridi - nell'Europa Media sono assai frequenti, da noi pare invece meno comuni, soprattutto entro il gruppo Sp. Viola odorata-Sp. Viola pyrenaica (più raram. Sp. Viola mirabilis-Sp. Viola elatior). Anche le specie Sp. Viola cenisia-Sp. Viola parvula possono ibridarsi abbastanza facilm., però in generale questo non avviene a causa dell'isolamento geografico.

Piante coltivate - le Viole sono coltivate per ornam. già dall'antichità e spesso inselvatichite; oltre a Sp. Viola obliqua va ancora ricordata V. cornuta L. dei Pirenei indicata una volta anche per il M. Senario pr. Firenze. Le Viole del Pensiero derivano da incroci tra V. altaica Ker-Gawl., V. lutea Hudson V. tricolor L. ( = X V. wittrockiana Gams), effettuati inizialm. in Inghilterra, all'inizio del secolo scorso.

Per H. Merxmuller (Munchen).
1 Piante annue
  2 Petali sup. evidentem. più lunghi del calice
   3 Fi. 15-25 mm con sperone sottile lungo 4-5 mm; piante brevem. pubescenti fino a subglabre; sepali 8-16 mm Sp. Viola tricolor
   3 Fi. 10-15 mm con sperone ingrossato lungo 3-4 mm; pianta ispida; sepali 5-6 mm Sp. Viola hymettia
  2 Petali sup. lunghi quanto il calice o più brevi
   4 Pianta con peli allungati, quasi lanosi; fg. a margine quasi intero; sperone più breve delle appendici dei sepali Sp. Viola parvula
   4 Pianta ispida, ovv. con fitti peli brevi, ovv. subglabra, mai con peli allungati; fg. crenate; sperone un po' più lungo delle appendici dei sepali
    5 Fg. mediane del f. con lamina generaim. più lunga di 1 cm, acuta; sepali (con l'appendice) lunghi 6-12 mm; pianta sparsam. pelosa, spesso quasi glabra Sp. Viola arvensis
    5 Fg. mediane del f. con lamina generaim. assai più breve di 1 cm, arrotondata; sepali (con l'appendice) lunghi 3-6 mm; pianta con peli brevi ± densi ovv. ispida Sp. Viola kitaibeliana
1 Piante perenni
  6 Suffrutice con f. lignificato almeno alla base Sp. Viola arborescens
  6 Piante erbacee
   7 Fg. profondam. divise in 5-9 segm. palmati Sp. Viola pinnata
   7 Fg. indivise
    8 Fi. gialli venati di bruno; fg. tutte con lamina reniforme larga 30-40 mm (In coltura esiste (molto raram.) anche una cultivar di 2240 con corolla gialla; essa si distingue agevolm. per gli altri caratteri.); fi. inseriti sul f. all'asc. delle fg. sup Sp. Viola biflora
    8 Fi. di colore differente, oppure anche gialli, ma in questo caso lamina mai reniforme oppure fi. inseriti nella rosetta basale
     9 Piante striscianti fra i sassi, con f. numerosi, sottili, allungati; fg. con lamina arrotondata, generalm. intera sul bordo; stipole intere o scarsam. divise
      10 Petali lat. patenti o ravvicinati all'inf.; fi. celesti, di 10 mm circa; stipole lanceolate, acute, intere o con denti distanziati Sp. Viola nummulariifolia
      10 Petali lat. ravvicinati ai sup.; fi. almeno di sopra violetti a rosei di 20 mm circa; stipole simili alle fg., intere o con 1-2 piccoli segm. lat., in 2263 spesso ridotte
       11 Sperone 2(-4) mm; petali di sotto giallo-grigiastri; su silice Sp. Viola comollia
       11 Sperone 5-10 mm; petali dello stesso colore sopra e sotto; su calc.
        12 Sperone 5-8 mm; fg. con lamina più breve del picciuolo che è sottile e allungato Sp. Viola cenisia
        12 Sperone 8-10 mm; fg. con lamina lunga circa quanto il picciuolo che è robusto e allargato Sp. Viola magellensis
     9 Piante senza particolari adattamenti per strisciare fra i sassi; fg. generalm. con lamina non arrotondata
      13 Stipole laciniate o almeno profondam. incise (talora solo alla base con 1-poche lacinie brevi); petali lat. sempre decisam. ravvicinati ai sup. per le dicotomie 14-30 (gr. di V. calcarata) — cfr. a pag. 112-113 Gp. Viola calcarata
      13 Stipole intere oppure sul margine dentate a sfrangiate
       14 Petali laterali avvicinati ai petali superiori
        15 Stipole lunghe e sottili, con 0-1 segm. laterali brevi, basali; fg. con lamina lunga e sottile Sp. Viola corsica
        15 Stipole ± lanceolate, intere o con 1-4 denti laterali; fg. con lamina arrotondata a ovale
         16 Sperone 2-4 mm Sp. Viola eugeniae
         16 Sperone 8-15 mm Gp. Viola calcarata
       14 Petali lat. sempre chiaram. accostati agli inf.
        17 Piante con f. fogliosi; fi. inseriti sul f.
         18 Piante senza rosetta basale; fg. (almeno le sup.) con lamina decisam. più lunga che larga
          19 Stipole dentate o quasi intere, lunghe al max ½ del picciuolo della fg. corrispondente; sperone giallo-biancastro a -verdastro, lungo quanto le appendici dei sepali o fino al doppio Sp. Viola canina
          19 Almeno le stipole sup. di 10-50 mm, lunghe quanto il picciuolo corrispondente o più
           20 Piante eterofille: fg. inf. con lamina cordata, tanto lunga che larga, le sup. triangolari e 2-3 volte più lunghe che larghe; sperone di circa 5 mm Sp. Viola jordanii
           20 Fg. inf. e sup. poco differenti, lanceolate; sperone 2-4 mm
            21 Piante 20-50 cm a pelosità breve; fg. troncate a subcordate Sp. Viola elatior
            21 Piante 8-20 cm, glabre; fg. cuneate alla base Sp. Viola pumila
         18 Fg. basali in rosetta; fg. arrotondate, poco più lunghe che larghe
          22 Fi. basali normalm. aperti, quelli inseriti sul f. cleistogami; stipole intere, talvolta cigliate Sp. Viola mirabilis
          22 Tutti i fi. inseriti sul f.; stipole dentate o sfrangiate
           23 Sepali con appendici evidenti, di 2-3 mm; corolla diam. 15-25 mm; sperone 3-5 mm, grosso, bianco o di un azzurro-acqueo Sp. Viola riviniana
           23 Sepali con appendici indistinte < 1 mm); corolla diam. 10-18 mm; sperone violaceo, chiaro o scuro
            24 Sperone 3-6 mm, sottile, violaceo scuro; stipole strettam. lanceolate, lungam. sfrangiate; pianta ± glabra Sp. Viola reichenbachiana
            24 Sperone lungo non oltre 3 mm, ingrossato, violaceo chiaro; stipole ovali-lanceolate, dentate; pianta generalm. pubescente Sp. Viola rupestris
        17 Piante acauli: fg. e fi. inseriti tutti a livello del suolo
         25 Stilo capitato; piante con rz. ± carnoso Sp. Viola obliqua
         25 Stilo differente; piante senza rz. ingrossato (ma eventualm. con getti radicali filiformi)
          26 Sepali lungam. acuminati
           27 Stipole ovali-lanceolate, dentate; piante generalm. pubescenti Sp. Viola rupestris
           27 Stipole largam. lanceolate, intere, talora cigliate; piante glabre Sp. Viola mirabilis
          26 Sepali largam. ovali o ellittici, all'apice arrotondati e talora con una punta sovrapposta
           28 Fg. con lamina più larga che lunga, reniforme ad arrotondata, isolate su sottili stoloni sotterranei; peduncoli frutt. eretti; pianta palustre con fi. di colore variante dal lilla pallido al biancastro venato di violetto Sp. Viola palustris
           28 Fg. con lamine più lunghe che larghe, oppure anche arrotondate, ma in questo caso piante con rosetta e stoloni epigei; peduncoli frutt. sdraiati; piante d'altri ambienti
            29 Piante con stoloni
             30 Pianta glabra o quasi; corolla bicolore: azzurra con fauce bianca
              31 Fg. giovanili pelose; stoloni brevi o quasi Sp. Viola suavis
              31 Fg. sempre glabre; stoloni allungati e sottili Sp. Viola adriatica
             30 Piante pelose
              32 Stoloni brevi e grossi; corolla bicolore: azzurra con fauce bianca Sp. Viola suavis
              32 Stoloni allungati, sottili; corolla bianca, oppure violaceo-chiara o -scura, con fauce debolm. impallidita (raram. anche gialla in una cultivar di 2240)
               33 Stipole largam. ovali; fg. arrotondate, ottuse Sp. Viola odorata
               33 Stipole lineari-lanceolate; fg. ovali, acute Sp. Viola alba
            29 Piante senza stoloni, talora con germogli radicali
             34 Fg. con insenatura basale ampia ed appiattita
              35 Fg. ovali-lanceolate; sepali pubescenti almeno alla base o cigliati sul bordo; capsula pubescente Sp. Viola thomasiana
              35 Fg. largam. ovali; sepali e capsula glabri Sp. Viola pyrenaica
             34 Fg. con insenatura basale profonda
              36 Stipole con frange scarse, lunghe al max. ¼ della largh. della parte indivisa; fi. inodori Sp. Viola hirta
              36 Stipole con frange abbondanti lunghe ½ e più della largh. della parte indivisa; fi. profumati
               37 Peduncoli fior, pelosi; fg. verde-chiare; sperone biancastro Sp. Viola collina
               37 Peduncoli fior. ± glabri; fg. verde-scure; sperone violetto
                38 Stipole lanceolate; corolla bicolore: azzurra con fauce bianca Sp. Viola suavis
                38 Stipole lineari-lanceolate; corolla Sp. Viola alba

Autore : Linneo

Nome Italiano : Viola

Privacy