Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Saxifraga

Sp. Cypripedium calceolus

Fam. Orchidacee

Cla. Monocotiledoni

Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
Rz. orizz. squamoso; f. cilindrico, pubescente, eretto. Fg. 3-5, largam. ellittiche (le inf. 3-5 X 8-12 cm), un po' acuminate, con nervature evidenti, sporgenti di sotto. Fi. generalm. unico (raram. 2), molto grande; tepali esterni bruno-violacei, il med. ovato-lanceolato (4 cm circa), i lat. fusi assieme, simili al med. e di uguale lungh.; tepali interni da bruni a verdognoli, patenti, 4 cm circa; labello giallo-oro, lungo 3-4 cm, urceolato (a forma di orcio o, meglio, a pantofola).

Nota - Questa specie di grande bellezza è stata oggetto di raccolta indiscriminata ed ormai è divenuta ovunque molto rara: è pianta da fotografare, ma da rispettare, lasciandola vivere in natura; oltre tutto, in erbario essa perde i colori.

Osserv
. - Il genere Cypripedium appartiene ad un gruppo primitivo delle Orchidaceae (Diandrae), caratterizzato dalla presenza nel fiore di 2 antere fertili, carattere indubbiamente ancestrale, attraverso il quale le Orchidee si ricollegano alle Monocotiledoni più affini (ordine Zingiberales); la grande maggioranza delle Orchidee invece mostra un'ulteriore riduzione dell'apparato maschile, con 2 stami sterili o trasformati ed una sola antera fertile (Monandrae). Le Diandrae comprendono un'ottantina di specie (contro quasi 20.000 attribuite alle Monandrae) distribuite tra pochi generi dei quali i più comprensivi sono Paphiopedilum ("baricentro sull'Asia Sud-Orientale tropicale, dalla Malacca all'IAdonesia) e Cypripedium. Quest'ultimo presenta una trentina di specie e raggiunge la massima diversità nella Cina centro-occid. e merid. fino all'Hima-laya ed un centro secondario nel Nordame-rica. La nostra specie è ampiam. diffusa in Europa e nelle parti orientali dell'America Sett, evita però le zone a clima marcatamente oceanico; più dispersa ed in varietà differenziate si estende sul resto dell'Eurasia (manca in Giappone) e Nordamerica, limitatamente alle zone temperato-fredde.

Diffusione:

Italia Piemonte Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste Lombardia Trentino-Alto Adige/Südtirol Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Abruzzo

Portamento : ↓ Pianta perenne erbacea

Progressivo : 5514

Autore : Linneo

Nome Italiano : Pianelle della Madonna

Codifica numerica : 1391001

Forma biologica : G rhiz

Altezza : 25-45 cm

Tipo di vegetazione : Boschi di latifoglie (soprattutto faggete) o di conifere, arbusteti subalpini (calc).

Privacy