Fork me on GitHub
Ricerca avanzata Taxa presenti Osservazioni botaniche
Taxa più rappresentati: Graminaceae Trifolium Euphorbia Campanula

Sp. Trifolium scabrum

Gen. Trifolium

Gp. Leguminosae II

Fam. Leguminosae

Div. coripetale superovarie a fg. alternate
Cla. Dicotiledoni
Registrati per condividere una segnalazione di questa pianta
F. prostrato-diffusi. talora ascendenti. Fg. con segm. obovati (6x7 mm), nelle sup. anche oblanceolati e ± carenati (4-6 X 8-10 mm). Capolini ascellari e terminali, sessili, alla frutt. subspinosi per i denti calicini induriti e ricurvi (diam. 8 mm); calice di 6 mm con tubo un po' gozzuto lungo quanto i denti mediani; dente sup. più allungato;, corolla bianca, raram. rosea, 4-5 mm.

Euri-Medit.
In tutto il terr.: nell'arealnedit.: C, sulle Alpi confinato nelle valli aride; manca nella Pad.
1 F. pubescenti; capolini ovali o subsferici lunghi 8-11 mm; corolla biancastra (4 mm), più breve del calice e superata dai denti calicini. - Il tipo più comune Sp. Trifolium scabrum subsp. scabrum
1 F. densam. tomentosi; capolini ovato-oblunghi. più allungati; corolla bianco-rosea, eguale o maggiore dei denti calicini. -Abr., Puglia, Basil, Sic. e Malta: R Sp. Trifolium scabrum subsp. lucanicum

Diffusione:

Italia Piemonte Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste Lombardia Trentino-Alto Adige/Südtirol Veneto Friuli-Venezia Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna

Progressivo : 1876

Autore : Linneo

Nome Italiano : Trifoglio scabro

Codifica numerica : 3690058

Forma biologica : T rept

Ciclo riproduttivo : ☉ Annuale

Altezza : 4-25 cm

Tipo di vegetazione : Incolti aridi.

Privacy